Le storie dei Jihadisti italiani raccontante da Fabio Tonacci e Giuliano Foschini

Proseguono gli appuntamenti di avvicinamento alla settima edizione del festival “Conversazioni sul futuro” che si terrà a Lecce dal 24 al 27 ottobre. Organizzato dall’associazione Diffondiamo Idee di Valore, in collaborazione con numerose realtà pugliesi e nazionali, proporrà quattro giorni di workshop, incontri, dibattiti, confronti, lezioni, proiezioni, presentazioni di libri, concerti.

Giovedì 28 marzo (ore 19 – ingresso libero) le Officine Cantelmo di Lecce ospiteranno la presentazione del libro “Jihadisti italiani. Le storie, le intercettazioni, i documenti segreti dell’ISIS in Italia” di Fabio Tonacci e Giuliano Foschini, giornalisti e inviati di Repubblica (Utet Libri). Con gli autori dialogheranno Leonardo Leone De Castris, capo della Procura della Repubblica di Lecce, Carlo Bonini, giornalista La Repubblica. Modera Pierpaolo Lala, giornalista e operatore culturale.

Il giorno dopo (venerdì 29 marzo – ore 9:30) nel Padiglione Chirico del Monastero degli Olivetani di Lecce, Foschini e Bonini parteciperanno con Marina Castellaneta (docente di Diritto Internazionale dell’Università di Bari) all’incontro “Tre anni senza Giulio, il processo Regeni, i diritti umani e la ricerca sociale nell’area del Mediterraneo” organizzato dal Dottorato di ricerca in “Human and Social Sciences” del Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo dell’Università del Salento, intitolato alla memoria di Giulio Regeni, il ricercatore italiano torturato e ucciso al Cairo nel 2016.

Cosa spinge i figli dell’Occidente ad arruolarsi in un esercito di odio? Come si diventa jihadisti in Italia? Un’inchiesta unica, fatta di documenti inediti, chat private, messaggi, email e pagine di diario. Un viaggio mai fatto prima nel territorio oscuro in cui nasce il terrorismo islamico made in Italy.Giuliano, ventenne genovese partito per combattere in Siria sull’onda di una conversione all’Islam tanto radicale quanto difficile da capire, persino per i suoi genitori. Maria Giulia, la cosiddetta “Lady Jihad”, decisa a sposare un guerrigliero senza averlo mai visto prima per potersi trasferire dall’hinterland di Milano al paradisiaco Stato Islamico. Mido, vissuto in Italia quasi tutta la vita, che si fa ospitare da una famiglia torinese e intanto amministra chat di propaganda jihadista. Alfredo, pugliese che consegna pasti alle mense scolastiche di Turi e viene fermato per paura che possa usare il suo camion per un attacco terroristico. Chi sono i jihadisti italiani? Cosa pensano, da dove vengono, come è possibile che vivano in mezzo a noi e nutrano i loro sogni di Islam radicale e feroce? Grazie all’azione preventiva delle nostre forze dell’ordine, in Italia non si è mai verificato un attentato come quelli che hanno terrorizzato le grandi capitali europee: intercettazioni telefoniche, indagini sui social network, una fitta rete informativa che non ha lasciato passare, fino ad ora, nessun terrorista tra le sue maglie – una rete di cui il grande pubblico non sa nulla, ma che in questi anni ha raccolto testimonianze, materiali, documenti che consentono oggi di seguire le loro vicende con grande dettaglio.

Per la prima volta Giuliano Foschini e Fabio Tonacci, inchiestisti di “Repubblica”, portano alla luce queste storie in tutta la loro complessità, fatta di particolari sconosciuti, emozioni fino a oggi inaccessibili, decisioni radicali e a volte tragiche. E attraverso la sconvolgente forza dei racconti in presa diretta, delle pagine di diario, delle vive voci al telefono, viene alla luce, passo dopo passo, il terribile percorso che alcuni italiani hanno compiuto fino in fondo, fino a diventare jihadisti.

Info 3394313397
info@conversazionisulfuturo.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...