Jessica Gastaldo

AMENOstudio si occupa di progettazione, produzione e ricerca nel campo del design, sperimentando le interazioni possibili tra materiali, tecniche ed estetiche apparentemente distanti. Jessica Gastaldo, laureata in “Interior Design” presso l’Università La Sapienza di Roma, con un master in “Architettura digitale” conseguito presso IN/ARCH Istituto Nazionale di Architettura. Collabora per diversi anni con vari studi di architettura a Milano, occupandosi di interior/product/exhibit design. Nel 2014 torna nella sua città, Lecce, e intraprende la propria personale ricerca sul design e l’auto-costruzione, collaborando con varie associazioni alla progettazione di allestimenti e prodotti ecosostenibili realizzati con materiali di risulta. Nel 2015 si avvicina alle tematiche legate alle nuove tecnologie produttive e al movimento maker, progettando e producendo per un’azienda leccese diversi modelli di stampanti 3D FDM. Attualmente porta avanti un percorso indipendente di ricerca e sperimentazione che ha come oggetto le possibili interazioni tra artigianato tradizionale (sartoria, lavorazione del legno, ceramica..) e digitale (stampa 3D, taglio laser, fresatura CNC..) al fine di realizzare prodotti nati dalla combinazione di tecniche e materiali differenti e apparentemente inconciliabili. Per fare questo si avvale della collaborazione di artigiani, designer e maker del territorio pugliese.

sabato 28 ottobre
ore 10.30 > 13 – Fondazione Palmieri
Artigeni digitali Made in Sud 
Maria Rita Costanza
 (Mac&Nil), Antonio Perdichizzi (Italia Startup), Damiano Pietri (presidente Giovani Confartigianato), Giancarlo Negro(presidente Confindustria Lecce), Pantaleo Piccinno (presidente Coldiretti Lecce), Luciano Barbetta (presidente Politecnico del Made in Italy), Jessica Gastaldo (designer/maker – AmenoStudio), Raffaella Ferreri (VinOled) e altri ospiti. Modera Giampaolo Colletti (giornalista e storyteller, autore “Sei Un Genio!”, Hoepli)